Calamarata con pesce spada, melanzane e pomodorini

L'estate avanza e la tavola si riempie di profumi mediterranei: pesce spada, melanzane e pomodorini donano a questo primo piatto profumi e colori tipicamente estivi, e soddisfazione anche per i palati più esigenti. Come formato di pasta è possibile utilizzare anche dei paccheri di Gragnano.

Ingredienti

Per 4 persone
  • calamarata Garofalo (400gr)
  • pesce spada (400gr)
  • pomodorini Picadilly (400gr)
  • melanzane (2)
  • aglio (1 spicchio)
  • menta fresca (q.b.)
  • peperoncino (q.b.)
  • olio di semi di girasole (q.b.)
  • olio e.v.o. (q.b.)
Pulire le melanzane, tagliarle a fette alte 1 cm, sistemarle in uno scolapasta cosparse di sale grosso.
Coprire con un piatto ed un peso e lasciare così per almeno un'ora (meglio 2).
Nel frattempo pulire il pesce spada eliminando la pelle e tagliarlo a cubetti di 1 cm di lato.
Tenere al fresco in frigorifero.
Lavare i pomodorini, sbollentarli 6 secondi in acqua bollente, spellarli, privarli dei semi e tagliarli a filetti.
Sciacquare le melanzane, strizzarle, asciugarle con un canovaccio e friggerle poche per volta in abbondante olio di semi.
Scolarle su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.
Soffriggere in 3 cucchiai di olio e.v.o. uno spicchio d'aglio e un peperoncino.
Aggiungere il pesce spada a cubetti, salare e lasciar cuocere un paio di minuti.
Sfumare con del vino bianco fino a completa evaporazione.
Togliere il pesce spada e conservare al caldo.
Aggiungere nella stessa padella i pomodorini a filetti, salare e lasciar cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti.
Aggiungere le melanzane, il pesce spada e qualche fogliolina di menta fresca tritata.
Scolare la pasta al dente e mantecare con il sugo.