Seppioline con pomodorini in scrigno di melanzana

Oggi avevo a disposizione una melanzana bella grossa ma non mi andava di mangiare pasta: ho sperimentato un accostamento mai provato prima e il risultato è stato eccezionale.
Il dolce della melanzana si sposa alla perfezione con il salato delle seppioline; per dare croccantezza al piatto ho aggiunto dei quadrotti di pane abbrustolito.
Il tutto profumato con aglio e foglie di basilico.

Ingredienti

Per 1 persona
  • melanzana viola (1)
  • seppioline (10)
  • pomodorini (10)
  • aglio (1 spicchio)
  • basilico (q.b.)
  • pane (1 fetta)
  • olio e.v.o. (q.b.)
Con uno scavino rimovere la polpa della melanzana; cospargere la polpa e l’interno della melanzana con sale e lasciar spurgare capovolta per un’oretta, in modo da eliminare l’amaro dell’ortaggio.
Intanto pulire le seppioline e tagliare a metà i pomodorini.
In due cucchiai di olio far soffriggere lo spicchio d’aglio (che va eliminato una volta scurito) e le palline di polpa di melanzana per una decina di minuti.
Rimuovere le palline di melanzana e nello stesso olio far soffriggere per 2 minuti la fetta di pane tagliata a quadrotti.
Togliere il pane e aggiungere le seppioline, sfumare con vino bianco e lasciar cuocere 5 minuti.
Aggiungere i pomodorini e il basilico spezzettato e lasciar cuocere a fuoco vivace 10-15 minuti.
Lasciar asciugare completamente il fondo di cottura.
Ad un minuto dalla fine aggiungere la polpa di melanzana e i quadrotti di pane e altro basilico spezzettato.
Farcire la melanzana con il ripieno ed infornare a 180-200° per 50-60 minuti (a seconda della grandezza della melanzana).