Troccoli con radicchio e tonno

Ho trovato un bel cespo di radicchio tardivo di Treviso IGP, ottimo a crudo con un filo d'olio e aceto, l'ideale per chi non apprezza l'amarognolo degli altri radicchi rossi.
L'accostamento con il tonno è uno dei miei preferiti, ma lo uso spesso anche per preparare ottimi risotti con provola e salsiccia.
Avendo scelto un formato di pasta lunga, ho lasciato le foglie intatte: se utilizzate un radicchio diverso potete tranquillamente tagliarlo a listarelle.

Ingredienti

Per 4 persone
  • Troccoli (pasta fresca lunga) (400gr)
  • radicchio tardivo di Treviso (1 cespo)
  • tonno in scatola (160gr)
  • cipolla (1/2)
  • erba cipollina fresca (1 mazzetto)
  • olio e.v.o. (q.b.)
Sfogliare il radicchio, lavarlo sotto acqua corrente e metterlo a scolare.
Far soffriggere la cipolla affettata finemente in 2 cucchiai di olio e.v.o.
Dopo qualche minuto aggiungere il radicchio con mezzo bicchiere d'acqua e lasciar cuocere con il coperchio.
Quando il radicchio sarà appassito, aggiungere il tonno e salare. Scolare la pasta al dente e saltare in padella. Cospargere con erba cipollina fresca e una spolverata di formaggio.