Libro - Noi, tre italiani

Libro - Noi, tre italiani
Ho curato l'impaginazione e la copertina per il libro "Noi, tre italiani. Le storie vere di tre italiani durante la ‘grande guerra’" di Massimo Simonini, per la collana de ortibus et occasibus di Edizioni Efesto.
Categoria
Stampa
Cliente
Edizioni Efesto, Roma
Periodo
Ottobre 2017
Caratteristiche
318 pagine, brossura, carta avoriata, copertina su carta patinata
Sinossi
Riccardo, Giovanni e Ciro sono ragazzi appena ventenni pieni di ambizioni e speranze. Parlano dialetti che sembrano lingue, crescono in famiglie umili ma aperte ai loro sogni, vivono in un Paese, l’Italia, giovane e pieno di contraddizioni, dove il progresso si alterna con la povertà. Siamo agli inizi del ‘900 e le loro storie sono vere. Riccardo, di Udine, vive diviso tra una formazione cattolica quantomeno bigotta e le nuove idee rivoluzionarie dei suoi amici socialisti. Giovanni, abruzzese, tra una raccolta ed un tramonto pensa solo a svernare ogni anno col suo gregge, con gli occhi distanti dal mondo. Ciro, siciliano, costretto ad emigrare da solo a Chicago, vive in povertà tra soprusi e risse, con la speranza un giorno di rivedere casa. Giunge il maggio 1915 e anche l’Italia comincia la sua Prima Guerra Mondiale. Il Trentino, la Carnia, il Carso e l’Isonzo si riempiono di atti d’amore e di morte, mentre ragazzi poco più che adolescenti vengono catapultati in un mondo nuovo, trasformando il proprio futuro in un incubo. Riccardo Giusto, Giovanni Coppola e Ciro Scianna rappresentano quella generazione costretta a vivere nel fango delle trincee, a lottare col fucile e la bandiera, a barattare col sangue il titolo di eroe. “Noi, tre italiani” mostra la spiritualità e la fragilità di uomini come noi, vissuti appena cento anni fa e con un carico di valori che fa ancora riflettere. Non c’è esaltazione, non c’è abbattimento: solo un barlume di umanità e dolcezza, quello di un Paese che provava a sentirsi Nazione.
Lavoro visualizzato 373 volte.