Pizza in teglia

Quando si parla di pizza, si apre un mondo di ricette e versioni diverse, a seconda della provenienza geografica e dei gusti personali. Con questa ricetta otterrete una pizza in teglia alta, soffice e con la crosta croccante! Con queste dosi si ottengono due teglie grandi 40x40cm.
Pizza in teglia

Ingredienti

Per 4 persone
  • farina 0 (350W) (600gr)
  • semola rimacinata di grano duro (100gr)
  • lievito di birra fresco (7gr)
  • olio e.v.o. (35gr)
  • sale (10gr)
  • miele (1 cucchiaino)
  • acqua (420ml)
Partiamo dalla farina: ne ho provate di diversi tipi e marchi, ma quella più adatta per questo tipo di ricetta è la farina Garofalo 350W (regge lievitazioni fino a 48 ore). Sostituisco una parte di farina con la semola di grano duro, per ottenere un impasto più croccante e digeribile (è possibile usare anche una farina integrale, ma sempre in piccola percentuale).
Questo impasto ha un'idratazione al 60%, per questo lo lavoro con la planetaria (in quanto risulta particolarmente appiccicoso), ma è possibile tranquillamente lavorarlo a mano.
È possibile prepararlo anche il giorno prima, lasciandolo lievitare in frigorifero: in questo caso si può dimezzare la dose di lievito.
Pizza in teglia
Sbriciolare il lievito nelle farine, aggiungere il cucchiaino di miele (o di zucchero), aggiungere due terzi dell'acqua e impastare per alcuni minuti.
Aggiungere successivamente l'olio e.v.o. e la restante acqua a filo.
Per ultimo aggiungere il sale e continuare la lavorazione: l'impasto va lavorato per almeno 15 minuti.
Pizza in teglia
Lasciare riposare il tutto per 15 minuti e lavorarlo nuovamente per un minuto. Ripetere questa operazione 2 volte: ciò renderà l'impasto liscio e si staccherà facilmente dal recipiente.
Pizza in teglia
Mettere a lievitare il panetto in una ciotola grande coperta con pellicola trasparente, nel forno con la luce accesa, fino al raddoppio del volume. Personalmente lascio lievitare il tutto per almeno 6 ore.
Pizza in teglia
Dopo laprima lievitazione dividere l'impasto in due parti uguali e procedere con le pieghe: allungare l'impasto sulla teglia oliata fino ad ottenere un rettangolo, e ripiegare le due estremità su se stesse.
Ripetere l'operazione dopo aver ruotato il panetto di 90 gradi, e "pirlare" il panetto (rendendolo sferico).
Questa operazione serve a dare forza all'impasto, ottenendo un'alveolatura pronunciata.
Pizza in teglia
Lasciar lievitare un altro paio d'ore, poi stendere l'impasto con le punte delle dita su tutta la superficie della teglia.
Pizza in teglia
Lasciar lievitare un'altra oretta e procedere con la farcitura: in questo caso ho optato per pomodorini tagliati a metà e conditi con sale, olio e origano, olive taggiasche e alici sott'olio.
Pizza in teglia
Per l'altra pizza ho scelto una caponatina di verdure ripassate in padella e della salsiccia fresca.
Le pizze vanno infornate (consiglio una per volta) a 220°, nel forno ben caldo (io lo accendo 15 minuti prima), per circa 12 minuti: dopo questo tempo è possibile aggiungere la mozzarella (o il formaggio scelto) e lasciar sciogliere fino a doratura.
Questa pizza è ottima anche riscaldata il giorno dopo!
Pizza in teglia
Visualizzazioni ricetta: 337

Categorie